Avis Due Carrare, un 45° con tre presidenti (nazionale, regionale, provinciale) e… monumento.

In occasione della 45° Festa sociale dei donatori del territorio di Due Carrare (Padova), domenica 22 ottobre è stato inaugurato un monumento intitolato GOCCIA DI VITA. Per l’occasione hanno voluto essere presenti: il Presidente Nazionale Avis  Alberto Argentoni, il Presidente Regionale Giorgio Brunello, il Presidente Provinciale di Padova Luca Marcon.

Pietro Barison, presidente locale, nell’occasione ha voluto ringraziare il Sindaco Davide Moro che ha fortemente voluto abbellire lo spazio davanti la scuola elementare, adiacente alle Scuole Medie del Comune, con un manufatto ideato dell’Arch. Eginardo Bezze, con il contributo fondamentale del’officina Fratelli Tondello e la collaborazione della ditta Fratelli Antonello Prefabbricati.

L’opera, che ha trovato sponsor (che hanno sostenuto buona parte della spesa) e artigiani locali che hanno dato una “mano” è la rappresentazione di una goccia di sangue in ferro zincato colorato di rosso, con base in cemento, di circa 2 metri. Lo spazio, adiacente alle scuole del capoluogo, vuole ricordare l’attività svolta dai circa 200 donatori di Due Carrare, ma anche  incentivare i giovani a questo prezioso gesto di altruismo e solidarietà.

“Quello che noi facciamo è solo una goccia nell’oceano, ma l’oceano senza quella goccia sarebbe più piccolo” diceva la santa Madre Teresa di Calcutta che aggiungeva anche  “più ci saranno gocce d’acqua pulita, più il mondo risplenderà di bellezza”.

Insomma: un mondo meno brutto ma più pacifico, solidale e più pulito grazie alla spinta dei più piccoli che sono il nostro futuro. Questo è il messaggio simbolico che vuole mandare il monumento, in questo luogo di incontro e di studio.

Molti soci, labari e pubblico per l’iniziativa. La Festa è poi continuata con le tradizionali premiazioni ai donatori. Un 45° da ricordare.

Inizia a Donare per salvare una VitaDona su AvisVeneto.it