Gli avisini pedalano in compagnia? Pure le nubi scacciano via!

La partenza (clicca sulle foto per la Galleria in FB)

Alla “Pedalata ecologica”, manifestazione ciclistica nazionale non competitiva, organizzata dall’Avis regionale Veneto e dai Gruppi ciclistici Avis di Castelfranco e Asolo sono stati più di 200 i partecipanti. Il tempo incerto dovuto alla perturbazione “Poppea” – che ha causato parecchi danni in Veneto nei giorni precedenti – ha impedito che fossero almeno il doppio, come da previsioni e prenotazioni.

L’iniziativa è tornata in terra trevigiana e si è svolta domenica 2 settembre, con ritrovo e partenza in Piazza dei Donatori di sangue (davanti al palazzetto dello sport) di Castelfranco Veneto. Puntualissimi gli arrivi al ritrovo (era previsto per le 7,30) degli oltre 200 ciclisti avisini provenienti da tutta la regione e oltre. Con il vice presidente regionale Avis Francesco Joppi in testa – per onor di cronaca, a bordo di auto cabriolet… – ad aprire il “serpentone” bianco, rosso e blu (erano ovviamente dominanti i colori Avis) gli allegri ciclisti sono partiti per un suggestivo itinerario.

Questo infatti era il percorso di 50-60 chilometri: Castelfranco, Fanzolo di Vedelago, Altivole, Asolo, Monfumo, Castelcucco, Farra di Soligo, Fonte Alto, San Zenone degli Ezzelini, Ca’ Rainati, Spineda di Riese, Poggiana, Bella Venezia, con ritorno a Castelfranco. Città murate, dolci campagne venete e terre ricche di storia e di scorci artitettonici e artistici di sicuro richiamo. La velocità di “crociera” era rigorosamente amatoriale, proprio per restare sempre tutti assieme e godersi compagnia e panorami.

Per i colli di Asolo...

A metà percorso, sui colli asolani, il punto di ristoro organizzato dall’Avis di Asolo. Un “rinfresco” quanto mai necessario visto che, per l’occasione, il sole ha scacciato con decisione le nubi che minacciavano pioggia. Un occhio di riguardo anche da “lassù”, per i “soliti raccomandati” dell’Avis…

All’arrivo non poteva mancare il ristoro per tutti i partecipanti, organizzato dall’Avis Castelfranco e dal Gruppo ciclistico Avis, e le premiazioni per i vari gruppi avisini. Il più numeroso in assoluto è stato quello di Cittadella, farcito tra l’altro di numerose cicloamatrici. Hanno collaborato all’organizzazione l’Avis provinciale di Treviso e le Avis comunali di Castelfranco e Asolo  con i loro Gruppi ciclistici, il G.S.Postumia 73 Dino Liviero e la Federazione ciclistica italiana oltre a numerosissimi sostenitori (privati e aziende) amici del Gruppo ciclistico avisino castellano. I Comuni di Castelfranco e Asolo e la provincia di Treviso hanno patrocinato l’iniziativa.

Una splendida giornata di sport e amicizia, documentata sulla pagina Facebook di Dono&Vita da una ricca galleria di immagini a cura della Redazione e di Ottaviano Cereser ©.

B.C.

 

Inizia a Donare per salvare una VitaDona su AvisVeneto.it