Beatrice e Francesca: la staffetta di due atlete venete, tedofore alle Paralimpiadi di Londra 2012

-

Dopo la chiusura ufficiale delle Olimpiadi di Londra, il 12 agosto scorso, e la messe di medaglie dei nostri testimonial e donatori Avisini (LEGGI), si aprono il 29 agosto le Paralimpiadi. Si tratta della XIV edizione che vedrà in gara centinaia di atleti da ogni parte del mondo e si svolgerà sempre a Londra. Sito CIP

Anche in questo caso ci sarà, in particolare nella cerimonia di apertura, un po’ di Avis oltre che tanto di Veneto. Molti i tedofori che si sono alternati nella staffetta per accendere la fiamma Olimpica, ma due – con l’onore di essere fra le ultime a portare la fiamma olimpica verso lo stadio il 29 agosto – ci stanno particolarmente a cuore.

Francesca Porcellato

Si tratta di una nostra testimonial da sempre: la “veterana” Francesca Porcellato, trevisana di Riese Pio X per nascita e veronese di Valeggio sul Mincio per adozione e della giovanissima Beatrice “Bebe” Vio di Mogliano Veneto (TV), campionessa di scherma a soli 15 anni e con quattro protesi a braccia e gambe.

Beatrice "Bebe" Vio

Ambedue non parteciperanno come atlete a questa edizione dei giochi. Francesca, per la quale sarebbe la settima edizione estiva consecutiva, per le ragioni che ci ha spiegato sul periodico Avis SOS  (intervista qui sotto). Beatrice non parteciperà perché… era troppo giovane per dar modo al Comitato organizzatore di poter trovare una categoria in cui farla gareggiare. Un vero e proprio “plebiscito” via internet sui vari social network, da febbraio scorso, ha praticamente “imposto” al Comitato olimpico la presenza a Londra di “Bebe”.

Più che un semplice passaggio di torcia olimpica, la presenza delle nostre due splendide e grintose venete rappresenta il passaggio di testimone fra l’esperienza agonistica del presente della “rossa volante” e la voglia di gareggiare ai massimi livelli e vincere che caratterizza la “ragazzina d’acciaio” di Mogliano. Ambedue resteranno lo stesso a… Londra, faranno le “giornaliste” per Sky Sport e le sentiremo commentare le gare e redigere il “Diario dei giochi” ogni giorno fino al 9 settembre. Due campionesse, vere, di cui come veneti, italiani e avisini siamo orgogliosi.

Beppe Castellano

(27 agosto)

Inizia a Donare per salvare una VitaDona su AvisVeneto.it