Concordia per Concordia. Cena di beneficenza a favore delle vittime del terremoto

La solidarietà chiama e Concordia risponde: sono stati quasi 900 i cittadini che, lunedì 11 giugno, hanno risposto all’appello della cena di beneficenza organizzata dall’Amministrazione Comunale, dalla Parrocchia e dalle Associazioni di Volontariato a favore delle popolazioni vittime del terremoto del 20 maggio che ha colpito in modo particolarmente grave l’Emilia.

La cena di beneficenza è stata solo il primo segnale, organizzato sull’onda della commozione per le notizie tragiche provenienti dalle zone colpite dal terremoto, ma non vuole rimanere un gesto isolato. Siamo infatti consapevoli che il nostro aiuto sarà necessario soprattutto quando si avvierà la macchina della ricostruzione. Tuttavia la risposta dei concordiesi è stata un messaggio forte di solidarietà, per certi versi anche superiore alle attese.

Una delegazione di Concordia Sagittaria a Concordia sulla Secchia il 7 giugno scorso

Tutti i fondi raccolti con questa e altre iniziative verranno destinati a soddisfare bisogni concreti manifestati direttamente dalle popolazioni colpite dal sisma. Su questo fronte Concordia Sagittaria è agevolata dal gemellaggio che la lega a livello amministrativo, parrocchiale e associativo con Concordia sulla Secchia.

In particolare le due Avis sono legate da un patto di gemellaggio fin dal 2005 e da allora non sono mancate le occasioni di condivisione di momenti felici e di impegni associativi: se ci sono strutture che neppure un terremoto può distruggere, questi sono i ponti di solidarietà che si costruiscono con il gemellaggio.

Con la cena di beneficenza sono stati raccolti 7.755 euro e il primo aiuto offerto alla comunità di Concordia sulla Secchia è stato la fornitura di due pc portatili per consentire al sindaco Carlo Marchini di operare dalla struttura provvisoria realizzata per sopperire all’inagibilità del palazzo comunale.

“Ce la faremo” recita lo striscione esposto in questa struttura di servizio … e ci piace pensare che in questo “Noi” siano comprese anche l’Avis e la popolazione di Concordia Sagittaria che non lascerà soli i tanti amici emiliani.

Dario Piccolo

Inizia a Donare per salvare una VitaDona su AvisVeneto.it