50 anni di Bardolino, con un “Dono per la Vita”

Una modernissima idroambulanza sul Garda, grazie all’Avis

Il varo, con il presidente nazionale Saturni

Domenica 27 marzo 2011 è stata per noi una data importantissima! Siamo arrivati al nostro cinquantesimo anno di attività avisina e con grande orgoglio abbiamo festeggiato assieme al Presidente nazionale Avis Dott. Vincenzo Saturni!

La celebrazione di questa importante ricorrenza, a dir il vero, è iniziata il giorno precedente: sabato 26 marzo, dove, sul lungolago di Bardolino (VR), alla presenza di varie autorità e di una grande partecipazione di pubblico, c’è stato il varo di una nuova idroambulanza consegnata ufficialmente dall’Avis di Bardolino alla Croce Rossa Italiana Gruppo Bardolino Baldo Garda.

Il nuovo mezzo nautico acquistato dai donatori di sangue, è stato dato in concessione in comodato gratuito ai volontari della Croce Rossa. L’idea dell’acquisto nasce nei primi mesi del 2009 dall’esigenza manifestata dal gruppo Cri di Bardolino di un nuovo mezzo per il servizio di salvataggio in ac­qua svolto dal 1995 sul territorio gardesano. I mezzi fino ad oggi utilizzati risultavano ormai obsoleti in parte per le migliaia di ore di navigazione e di servizio svolte.

Con queste premesse e grazie alla sinergia di due associazioni (Avis e Cri) molto ben radicate sul territorio, si è deciso di avviare un progetto di raccolta fondi per l’acquisto di un nuovo mezzo che sia professionale, sicuro ed efficiente in modo da poter garantire il soccorso in collaborazione con Verona Emergenza, con i Comuni e con gli altri Enti.

il lancio del "tricolore"

Grazie alla sensibilità e alla generosità di società, associazioni, singoli cittadini che hanno creduto in questa idea/sogno si è riusciti ad acquistare un’imbarcazione che risponde ai requisiti operativi presenti e futuri. Un gommone RIB (Rigid Inflatable Boat) cabinato, lungo 9,5 m e con due motori fuoribordo di 250 cavalli ciascuno, è dotato anche di un verricello per recupero della barella dall’acqua. Inoltre al suo interno sono alloggiati due monitor da 10’’ con risoluzione HDS del tipo multi-funzione, ciò significa che è possibile visualizzare sullo stesso monitor più fun­zioni come cartografia, radar, sonar, structure scan, down scan. L’idroambulanza al suo interno contiene, oltre agli equipaggiamenti necessari per operare nell’ambiente acquatico quali mute, cerate, stagne, pinne, salvagenti etc., una serie di presidi sanitari previsti per il primo intervento: defibrillatore semiautomatico, barella tipo toboga vericellabile, tavola spinale, collari rigidi, aspiratore, ossigeno, etc. necessari per poter portare soccorso come un’ambulanza vera e propria, ma galleggiante.

Nel pomeriggio di domenica il presidente nazionale Dott. Saturni, assieme al sindaco Dott. De Beni e al presidente provinciale Lorenzini e ad altri ospiti, ha potuto ammirare la nuova imbarcazione per il soccorso e fare un breve giro vedendo cosi il nostro territorio dal lago.

A conclusione della giornata, alle ore 18 presso nella ex chiesa della Disciplina, si è tenuta la presentazione del libro “Cinquant’anni di Solidarietà a Bardolino”. Dopo i saluti delle autorità intervenute, si è descritto brevemente il contenuto del libro per mezzo di una presentazione multimediale. Il presidente nazionale Saturni oltre ai complimenti per il progetti realizzati ha fortemente sottolineato l’importanza della collaborazione tra le associazioni che svolgono un compito così importante nel sociale.

Nicola Arietti, presidente Avis Bardolino


 

Inizia a Donare per salvare una VitaDona su AvisVeneto.it