Un “bollino di qualità” per l’Avis di Garda

 Sono state presentate l’11 dicembre, presso il Centro Carraro di Verona, le “Linee guida per la raccolta di fondi”, volute dall’agenzia per le organizzazioni non lucrative di utilità sociale, affinché sempre più associazioni si mettano “a nudo” evidenziando ai propri donatori dove e come vengono spesi e soldi offerti. Durante il convegno e la presentazione, a cura del centro Servizi per il Volontariato di Verona, sono stati assegnati dodici attestati “Merita Fiducia” ad altrettante associazioni di volontariato. Tra queste, per la massima trasparenza sull’utilizzo dei fondi, c’era anche l’Avis comunale di Garda. Il marchio “Merita Fiducia” diventa una garanzia, come ha fatto notare Elisabetta Bonagiunti, presidente del CSV. Già nel 2009, Bonagiunti con il suo staff e il direttore Lucio Garonzi aveva spinto fortemente il marchio, che era stato subito messo in atto da sei associazioni, e posto così il mondo dell’associazionismo veronese al primo posto nazionale per avere avviato un protocollo di garanzia tra chi riceve denaro e chi lo investe per aiutare i bisognosi. Per ottenere il marchio di certificazione “Merita Fiducia”, le associazioni si sottopongono ad accurate verifiche da parte di un comitato valutativo esterno al Centro, volte ad attestare la trasparenza della loro gestione. Un plauso quindi all’Avis Comunale di Garda (nella foto il presidente Andrea Viviani mentre ritira l’attestato) per questo meritato premio che sarà sicuramente di stimolo per altre Avis comunali.

Inizia a Donare per salvare una VitaDona su AvisVeneto.it